Quando un po' di tempo fa ho pubblicato la foto del korean BBQ a cui ho partecipato con le mie amiche e molti di voi si sono dimostrati curiosi di sapere di più sui posti in cui si può assaggiare la cucina coreana. Molti mi hanno anche fatto domande sui ristoranti coreani a cui sono stata, cosa ho preso, i prezzi...e duuuunque ho deciso di scrivere un post con le mie impressioni per voi. Premetto che tutti i ristoranti coreani a Roma si possono cercare su google, appaiono su Trip Advisor e i menù sono anche su Zomato, quindi non voglio di certo fare la boss culinaria del momento e venirvi a dire dove mangiare e cosa mangiare; come sempre i miei post si basano sull'esperienza diretta (e in questo caso molto piacevole, visto che si parla de magnà!).

N.B.
  • I Banchan vengono serviti con tutti i piatti, tranne gli antipasti.
  • Il riso non è gratuito se non con alcuni piatti (tipo al Gainn con il Bulgogi lo era)
  • In media due persone spendono 35 euro compresa l'acqua
  • Su Zomato sono presenti Menù e prezzi dei ristoranti.
  • In media i ristoranti coreani aprono dalle 12:00 alle 15:00, dalle 18:00 e chiudono alle 22:00.



BIWON


Locale stile trattoria molto pulito e ordinato. I bagni erano lindi, nonostante fosse Venerdì sera, e fossimo già a serata molto inoltrata. Non ci sono tovaglie, ed ogni tavolo ha un barbecue, per cui è possibile provare il classico Korean bbq. I banchan erano vari e freschi, con quantità nella media.
Tendo ad ordinare piatti molto piccanti, ma stavolta non ho preso i miei soliti tteobokki, ma solo il yangnyeom chicken...che mannagguiaghaxcgfxagxag era con le ossa. Quindi Daje a spolpare il pollo...non me lo sono potuta gustare per bene, nonostante fosse perfetto e saporito, perchè dovevo stare attenta agli ossicini e alla pelle (in Corea la versione disossata non è "tradizionale" T-T). Il Biwon è il ristorante che, probabilmente, resta più vicino alla cucina tradizionale coreana pur essendo più "turistico". Il Menù è molto ricco e vario. Inoltre il proprietario è stato di una gentilezza unica (si è offerto di scattarci pure le foto ahaha), ed è anche molto simpatico. I camerieri parlano solo inglese, ma si fanno capire...e sono educati e molto attenti. La clientela è cinese, coreana ma anche italiana.










COREA


Penso sia il ristorante (della lista) peggiore in cui io sia mai stata per tanti motivi che me lo hanno fatto scadere. E' minuscolo, sembra una bettola, anche se all'interno gli arredi sono quasi gli stessi degli altri ristoranti...La sensazione da "Salmonella imminente" si ha ancora di più quando si deve attraversare praticamente la cucina ed il magazzino per andare nel bagno, minuscolo e lercio. A scanso di equivoci, la nostra prima capatina al Corea è avvenuta casualmente perchè ci trovavamo nei pressi della stazione di Roma Termini e il locale si trovava in una stradina vicina un po' spettrale in cui c'erano lavori in corso. Siamo arrivati ad ora tarda, a 50 minuti dalla chiusura, perciò abbiamo chiesto se potessimo comunque sederci. Ci hanno detto di sì, ma poi hanno iniziato a pressarci per ordinare in fretta perchè "la cucina doveva chiudere"...La persona che ci pressava di più era il proprietario -.- Ordinato il cibo, abbiamo mangiato di fretta e furia, perchè già stavano iniziando a pulire e ci chiedevano di spostare le sedie ecc. I camerieri erano molto gentili, anche se parlavano un inglese colloquiale...della serie "here's yo fork , man!". Il cibo era molto buono. Non c'era musica, nessuno parlava, il proprietario non ha salutato nè risposto ai saluti, nè in italiano nè in coreano, nemmeno al momento del conto ha proferito parola (nemmeno un sì/no ad un "Posso pagare con carta?" ). Cosa divertente è che anche altri coreani sono arrivati molto più in ritardo di noi, e non sono stati trattati in maniera maleducata. Il Corea ha fama di essere molto buono, di essere un ristorante amato da coreani, ma io non riesco davvero a passare sopra certe cose...quindi ci ritornerò solo se invitata da altri.









GAINN



Il Gainn è il ristorante coreano dove vado più spesso per due motivi: Mi piace lo Yangyeom chicken disossato che fanno lì ed è vicino alla stazione metro Termini. Di tutti i ristoranti coreani che ho provato, questo è il più "western stile", più curato e pulito degli altri (il bagno è più pulito, il locale è più pulito e luminoso). La proprietaria e l'altra responsabile sono molto gentili, anche se non "bravissime" con l'italiano, molto disponibili a spiegare i piatti e il menù. Il Menù non è varissimo, ma non è male... I banchan non vengono portati con gli antipasti (tra cui ci sono Yangyeom chicken e Tteobokki), ma per alcuni piatti come il Bulgogi danno il riso gratis. Il Gainn è uno dei miei ristoranti preferiti, comodo da raggiungere per me che sto sulla linea A della metro, con un buon rapporto fra prezzo e qualità, con un buon servizio.










I-GIO




Questo locale non è esattamente il più fashion di tutti, visto che all'interno sembra davvero una trattoria un po' bruttina...però Il personale ed i proprietari sono stati veramente il top. Il proprietario, come nel caso del Biwon, veniva personalmente a salutare e a controllare che tutto fosse a posto. I camerieri erano estremamente educati e professionali, sempre presenti....e parlavano ANCHE italiano! Il Menù era abbastanza vario, anche se non c'era lo Yangyeom chicken. I piatti sono molto grandi (molto più degli altri ristoranti in cui sono stata) e anche i banchan erano vari e le porzioni erano abbondanti. Alcuni miei amici amano l'I-gio soprattutto perchè il clima è molto "accogliente" ed il cibo non è male (anche se non è il migliore che io abbia mangiato). I tteobokki di I Gio sono i miei preferiti perchè la salsa è più densa di quanto dovrebbe essere...vi consiglio di provarli! Se siete in zona Trastevere, dovete provarlo!



Altri ristoranti coreani a Roma sono:
Arirang, Hana, Galbi (è più un fusion), Altaly