Ciao a tutte!
Siccome io (Mariangela) ricevo COSTANTEMENTE email e su questo gruppo (che vi invito a visitare ;) ) sono state fatte spesso domande riguardo spedizioni, dogane e quant'altro, abbiamo deciso di realizzare quest'articolo per provare a rispondere ai vostri dubbi più frequenti e angoscianti :P
Non risponderemo più ad ulteriori mail e richieste riguardo a questo argomento da adesso e in poi. ;)
Vi lascio all'articolo di Marco.



Acquistare online

Prima di tutto vorrei iniziare dalle premesse di un acquisto online perché anche queste, sebbene in misura minore, sono state un problema per alcune di voi. Sto parlando di quali siti utilizzare e come pagare l'ordine effettuato. Per quanto riguarda i siti da utilizzare, questi sono sempre oggetto di aggiornamento e quelli affidabili vengono indicati sempre sul blog. Invece, per quanto riguarda i pagamenti, basta avere una carta prepagata come una normalissima Postepay oppure una Genius Card, ecc. Quando dovrete effettuare il pagamento vi verranno chieste informazioni che troverete tranquillamente sulla vostra carta. Ovviamente i siti consigliati sul blog sono già testati e evidentemente non sono "siti-truffa" perché, ahimè, possono essercene. So che alcune di voi si sono preoccupate della conversione di valuta, cioè la conversione dollaro-euro. È vero che la maggior parte dei siti di cosmetici coreani utilizza il dollaro come valuta di riferimento, ma tranquille perché la conversione in euro viene effettuata automaticamente al momento del pagamento! Quindi non c'è nessun problema da questo punto di vista.
Ora voglio soffermarmi sul tema "tracking number" e vi spiego perché. Dopo aver effettuato il pagamento il vostro ordine verrà spedito (entro 1-2 giorni) e vi verrà fornito un tracking number. Questo numero è composto da 4 lettere (2 all'inizio e 2 alla fine) e 9 numeri all'interno. Sostanzialmente serve a "seguire" il vostro pacco in giro per il mondo. Man mano che il pacchetto passa di ufficio postale in ufficio postale dalla Corea all'Italia, le informazioni vengono aggiornate. Pertanto questo numero è assolutamente fondamentale nel caso in cui il vostro pacchetto dovesse perdersi o avere problemi di altro genere. Quindi, se dopo alcuni giorni non siete a conoscenza del tracking number contattate quanto prima possibile il servizio assistenza del sito da cui fate acquisti.


Spedizioni

Altro elemento di incertezze e preoccupazioni è sicuramente quello delle spedizioni.
In generale i siti coreani che vendono cosmetica si affidano ad un servizio di spedizione postale standard oppure ai corrieri EMS o DHL.
La spedizione postale standard, per intenderci, è quella che una volta arrivata in Italia viene affidata a Poste Italiane. EMS, invece, viene affidato al corriere espresso SDA, ugualmente di proprietà di Poste Italiane. Invece DHL è un corriere espresso privato presente anche sul territorio italiano.
Ognuno di questi servizi ha i suoi pro e contro, ovviamente. Dal punto di vista delle tempistiche di consegna i servizi EMS e DHL vincono sicuramente sulla spedizione standard : il primo in circa 15-20 giorni e il secondo in circa una settimana, quando la spedizione standard può arrivare tranquillamente a 30 giorni. Però anche la spedizione postale standard ha i suoi pro : sto parlando del tema dogana.

Dogana

La dogana è un organismo pubblico che si occupa del controllo di merci in entrata nel territorio nazionale. Il fatto è che questo controllo delle merci non si limita all'ambito sanitario ma si occupa anche della regolarizzazione della situazione economica di quel bene, facendovi pagare l'IVA (Imposta sul Valore Aggiunto) che si applica in percentuale sul valore del bene (attualmente è al 22%). Sintetizzando, in ogni Stato per legge va applicata l'IVA su ogni prodotto che viene venduto nei confini nazionali ma, nel momento in cui compriamo dalla Corea, non stiamo pagando l'IVA o almeno non la paghiamo in Italia. Quindi la dogana italiana è tenuta ad applicare questa imposta perché di fatto stiamo importando un prodotto dall'estero su cui non è stata ancora applicata alcuna tassa.
Naturalmente a questo punto la domanda più gettonata è senza ombra di dubbio "come faccio per evitare la dogana?". Ma a questa domanda esistono più risposte.
Sicuramente il modo più efficace è quello di acquistare il prodotto desiderato all'interno dell'Unione Europea. Infatti, con la creazione dell'Unione Europea, sono stati aboliti tutti i controlli doganali all'interno dei Paesi che compongono l'unione, a favore di un libero scambio.
Evidentemente comprare un prodotto coreano da un negozio situato in Europa ha sicuramente dei costi aggiuntivi ed in più non sempre si riesce a trovare ciò che si cerca. Pertanto la strada che a rigor di logica diventa la più percorribile è quella dell'importazione diretta dalla Corea.
C'è da dire che la dogana non riesce a controllare ogni pacco che arriva dalla Corea o da altri Paesi extraeuropei e ovviamente ricorre al sistema di controllo a campione.
Ritornando al tema "spedizioni", EMS e DHL trovano il loro contro e la spedizione postale standard trova il suo pro. Infatti se EMS e DHL hanno tempi di consegna piuttosto veloci rispetto alla spedizione standard, questi sono anche maggiormente sottoposti a controlli doganali.
In ogni caso il controllo dovrebbe essere casuale, ma di fatto è ormai chiaro che gli ispettori doganali cercano di trovare i pacchetti che possano fruttare di più allo Stato. Da questo punto di vista non esistono regole "ufficiali" e affidabili in ogni situazione, ma anzi il controllo doganale è affidato ai singoli ispettori. Ma dal confronto tra più persone e la lunga esperienza nell'importazione di prodotti dall'estero posso tranquillamente dire che ci alcuni fattori fondamentali che seguono una linea logica.

Quello che più di tutto invita l'ispettore doganale a fermare il pacco è la voce "cosmetics" dichiarata sul pacchetto. Questo perché in quel caso si tratta di prodotti cosmetico-sanitari che ovviamente non sono sullo stesso piano di altri prodotti, proprio perché riguardano la salute delle persone, che poi in Italia è affidata allo Stato.
Allo stesso modo un valore molto basso dichiarato su un pacco molto grande potrebbe insospettire gli ispettori, perché logicamente sembrerebbe strano a chiunque che un pacco grande quanto una televisione abbia un valore di soli 5$!
Ovviamente questo va a scontrarsi anche con un valore dichiarato completamente sul pacco, per il fatto che qualsiasi pacco di valore superiore a 22€ dovrebbe essere automaticamente tassato. Quindi quando i rivenditori dichiarano "gift" effettivamente stanno provando a darvi una mano ma, come ho già detto, un valore troppo basso e/o la voce "gift" su un pacco molto grande in genere possono insospettire coloro che devono controllare.
Con questo non voglio assolutamente dire che tutti i pacchi grandi vengano automaticamente fermati anche perché ce ne sono talmente tanti in giro per il mondo che ovviamente non possono essere controllati tutti. Ma in linea generale i pacchetti piccoli attraggono meno l'attenzione e ce ne sono sicuramente di più rispetto a quelli grandi. Quindi il fattore fortuna è maggiormente sentito sui pacchetti piccoli.
Pertanto non è assolutamente vero che comprando da un sito il pacco venga automaticamente fermato e comprando da un altro sito magari si eviti assolutamente la dogana. Tutti i pacchi passano per la dogana italiana ed il controllo è a campione. Ciò che distingue l'esito dell'acquisto da un sito da quello da un altro sito è legato al discorso degli elementi logici di cui ho parlato prima. Infatti un negozio ufficiale tende chiaramente a dichiarare il vero su un pacco (quindi "cosmetics" + valore esatto) e di conseguenza quel pacco ha maggiori probabilità di essere fermato. Un negozio non ufficiale, invece, cerca di aiutarvi proprio conoscendo per esperienza tutte queste questioni (quindi evitando la voce "cosmetics" e giocando più sapientemente sul valore dichiarato sul pacco). Questi negozi non ufficiali ma che ugualmente consigliati sono presenti sul blog.
A questo punto un'altra domanda sorge spontanea : "come faccio a sapere se il mio pacco è stato fermato in dogana?". Per avere informazioni sul vostro pacco rimando alle indicazioni sul tracking number di cui ho parlato all'inizio di quest'articolo. Il tracking number è consultabile ad esempio sul sito www.17track.net durante il tragitto dalla Corea all'Italia. Una volta che il pacco è arrivato in Italia vi invito ad utilizzare il servizio Dovequando di Poste Italiane (oppure il relativo servizio di DHL, in quel caso specifico). E' buono sapere che i passaggi doganali sono molto lenti e non dovete meravigliarvi accorgendovi che il pacco passa la stragrande maggioranza del suo tempo in Italia. Pertanto preoccupatevi solo dopo circa 2 settimane che il vostro pacco non accenna ad uscire dalla dogana (di solito quella di Linate). In particolare, in quel caso, vi consiglio di rivolgervi prima a Poste Italiane su Twitter (@PosteSpedizioni) perché sono molto rapidi nelle risposte e possono darvi subito delle informazioni. Nel caso in cui non riusciste a risolvere con Twitter, vi consiglio di contattare le Poste all' 803 160, gratis da fisso (ma badate bene che l'attesa per parlare con un operatore è in media di 15 minuti, che vi sembreranno un'eternità con quell'angosciante musichetta di fondo!).

Sdoganamento di un pacco

Normalmente, quando un pacco viene fermato in dogana, Poste Italiane dovrebbe inviarvi una lettera contenente i moduli da compilare, scansionare ed inviare all'indirizzo e-mail indicato (ma per maggiori informazioni consultate la "guida all'importazione di cosmetica dalla Corea", nei file del gruppo).
Però c'è da dire che spesso questa lettera non arriva, facendovi credere erroneamente che non ci siano problemi di alcun genere col vostro pacco.
In realtà, se capite che il pacchetto è fermo in dogana, chiedete immediatamente all'assistenza di Poste Italiane su Twitter (@PosteSpedizioni) di inviarvi per e-mail la documentazione da completare. Così facendo risparmierete ufficialmente 2 giorni lavorativi per lo sdoganamento del pacco ma fidatevi quando vi dico che ufficiosamente ne risparmierete molti di più!

Quando un pacco viene fermato in dogana vi chiedono la fattura d'acquisto (PayPal, Postepay, Genius Card, ecc.) e sul valore dell'oggetto acquistato (comprensivo di spedizione) verrà applicata l'IVA al 22% + dei dazi doganali che solitamente vanno tra gli 11 e i 15€. Quindi se per esempio acquisto un prodotto che con la spedizione mi costa in totale 100€, dovrò pagare tra 33€ e 37€ di sdoganamento. Ovviamente avere la spedizione gratis non significa essere esenti da controlli doganali. Se la spedizione è gratis questo calcolo va fatto semplicemente sul valore dell'ordine eseguito senza tener conto di alcuna spedizione.
Se un pacco non viene sdoganato per tanto tempo (per problemi vari o perché semplicemente non riuscite a farlo) questo viene rispedito al mittente e solitamente il negozio dal quale avete acquistato vi propone il rinvio facendovi pagare solo la spedizione. A questo riguardo vi ricordo sempre di leggere la "guida all'importazione di cosmetica dalla Corea" presente nei file del gruppo "Cosmetici Coreani"(fornita da noi del blog), in modo da evitare ogni problema e per completare le pratiche con più serenità e chiarezza.
A questo punto gli unici due metodi per evitare le spese di sdoganamento sono, come già detto, acquistare da un negozio online situato in Unione Europea oppure affidarsi ad un negozio coreano che rimborsi le spese doganali, ma probabilmente ce ne sono pochissimi o non ce ne sono del tutto. Poi alcune persone parlano di sistemi per abbattere significativamente i costi doganali e molti si chiedono se questi sistemi esistano davvero. Effettivamente esistono, però sono assolutamente illegali per cui non possiamo parlarne in questo post.



Per concludere, con quest'articolo ho voluto rispondere alle domande più frequenti e spiegare il più chiaramente possibile le varie procedure all'acquisto di cosmetica online dalla Corea del Sud, soprattutto perché possono sembrare semplici e scontate a molte persone che lo fanno da tempo ma, allo stesso tempo, possono diventare il peggior incubo di chi si avvicina a questo mondo per la prima volta. Pertanto spero di essere stato chiaro ed esaustivo e di non aver stancato con tutte queste parole. Buono shopping! :) 

Marco

Per ulteriori info:
FAQ (Domande frequenti)
Siti affiliati con sconti e coupons QUI
Lista di Rivenditori online QUI

In caso abbiate bisogno di qualcosa, o abbiate dei dubbi, semplicemente scriveteli nei commenti all'articolo!